Texture & polilycra - novità nello shop

22 November 2016
(English text below)
Ultimamente sono stata molto silenziosa, sia qui sul blog che sui canali social. Ho cucito? Poco, a dir la verità: una maglia per me, due felpe e cinque paia di leggings per la mia piccola peste. Tutti capi basic, alcuni cartamodelli li ho già mostrati.
Ma c'era qualcosa a cui stavo pensando da un po' ma non sapevo decidermi e sedermi davanti alla macchina da cucire. Perché è stato così difficile? Sicuramente la mia buona dose di paranoie l'ha fatta da padrona, ma nonostante si tratti di astucci, pertanto dei progetti semplici, non riuscivo a trovare qualcosa che sentissi "mio" e che mi rispecchiasse. Alla fine ho deciso di seguire quello che mi diceva il cuore e procedere per piccoli passi.

Halloween treat bag

27 October 2016
Borsa a forma di bara porta dolcetti per Halloween
Halloween è alle porte e non vi stupirà sapere che, ai tempi superiori e durante i primi anni di università, era una delle mie feste preferite: potevo vestirmi di nero, esagerare col trucco nero e nessuno aveva niente da obiettare. Però niente caramelle e dolcetti... Così ho deciso di rimediare partecipando allo swap organizzato dalla Banda del Calzino, composta da Clara di Petit Pois Rose e da Antonella Pal, che nell'occasione si è trasformata nella Banda del Calzino Mannaro. Di cosa si trattava? Un semplice scambio con un'altra creativa di un sacchetto a tema Halloween. Lo swap è già avvenuto, ma se vi interessa, seguite  le due organizzatrici sui canali social perché sono sicura che lo ripeteranno ;)
Halloween is coming and you are not surprised to know that, when I was at the high school and during the first years of university, it was one of my favourite time of the year: I could get dressed in black, use black makeup and no one could say anything. But no candies and treats... So I decided to remedy an I parteciped to a swap organized by 2 Italian crafter girls: it was an exchange an Halloween treat bag with another creative girl.

Asymmetric jacket... again.

27 September 2016
Sono una procrastinatrice cronica, infatti non so proprio perché io abbia aspettato così tanto per finire questa giacca. L'ho indossata stamattina per la prima volta per accompagnare mia figlia all'asilo e ti confesso che non me la toglierei più. Semplicemente, la ADORO.
I chronically procrastinate, in fact I don't know why I waited so long to finish this jacket. This morning I've worn it for the first time and I confess that I don't want totake it off anymore. Simply, I love it. 
Giacca jaquard asimmetrica

Avevo iniziato a cucirla in primavera con la speranza di riuscire a metterla prima dell'inizio dell'estate, invece è rimasta appesa tutta l'estate a guardarmi, mezza imbastita. Sono arrivata al punto di dover attaccare la cerniera e zac!, mi sono bloccata, forse un po' per paura di combinare qualche disastro e un po' per mancanza di ispirazione... Ma appena la mia piccola è tornata all'asilo, mi sono messa d'impegno e l'ho finita. E ne è valsa la pena.
I started to sew it in the spring beacuse I hoped to finish it before the summer began, but I went wrong. I don't know why, maybe I was afraid to make a mess and maybe lack of inspiration... But as soon as my little girl went back in kindergarten, I rolled up my sleeves and I finished it. And it was worth it.

Vintage sakura

06 September 2016
C’è chi definisce settembre il nuovo capodanno e per me lo è dai tempi della scuola. L’estate finisce e tutto ritorna alla “normalità”. Quest'estate sono stata molto assente sia dal blog che dai social, ma anche dalla macchina da cucire: avevo bisogno di staccare e ho deciso di prendermi una pausa. Sentivo la necessità di stare all’aria aperta per immagazzinare raggi di sole come scorta per l’inverno e ovviamente tanti ricordi belli con la mia famiglia.
Con queste premesse non vi sconvolgerete sapendo che la camicia che vi mostro oggi è uno degli unici due capi cuciti negli ultimi due mesi. Ma se vi dicessi che è un riciclo, ci credereste?
For me the New Year starts in September, as I went to school. The summer is over and everything comes back to "normal" life. This summer I stayed away from this blog and social networks, but also from my sewing machine: I needed to get away, so I decided to take a break. I needed to stay outdoors for storing the sun rays for the winter and to stay with my family.With these premises it isn't a surprise that the shirt that I'm going to show you is one of only two garments I sewed in the past two months. But if I told you that it is a recycling, would you believe?

Mint summer bag

14 June 2016
Qualche sera fa stavo sfogliando una nota rivista femminile quando sono capitata su una pagina intitolata "Effetto menta" in cui venivano mostrati vestiti ed accessori in questo colore rinfrescante. E mi è venuto in mente che non avevo ancora postato la borsa color menta che ho realizzato la scorsa estate e che sto usando proprio in questo periodo.
Come al solito, prima di incominciare a realizzare una borsa, ho fatto una lunga ricerca su Pinterest, durante la quale ho scoperto la designer americana Kate Spade e i suoi splendidi accessori. C'è poco da dire: me ne sono innamorata e senza vergogna ho copiato un suo modello.
Few days ago I was reading a magazine when I found an article titled "mint effect" where there were clothes and accessories, all in this refreshing color. So I remembered that I didn't post here the mint bag I made last summer.
As usual, before starting, I did some researches on Pinterest, during which I discovered the American designer Kate Spade and her wonderful bags and accessories. Nothing to say: I felt in love with them and I shamelessly copied one of her bags.

Burda kids leggings

19 May 2016
Io non potrei vivere senza jeans, sono la mia uniforme. Invece mia figlia quasi quattrenne non ama ancora indossarli perché dice che sono troppo rigidi (e come darle torto?). Di conseguenza l’alternativa più ovvia da farle indossare sono stati i leggings. 
I couldn't live without jeans, they are my uniform. Instead my 4yo daughter almost quattrenne doesn't still love wearing them because she says they are too rigid (and how to blame her?). Consequently, the obvious alternative to them were leggings.

Burda asymmetric jacket

05 May 2016


Doveva essere solo una prova per capire le modifiche da fare, poi mi sono appassionata ed è diventata una giacchina indossabile al 100%. Confesso di averla realizzata quasi un anno fa, mi spiace, riusco a mostrarla solo ora, ma l'ho già indossata molto perché mi piace davvero tanto questa giacchina dal taglio sportivo, con cerniera asimmetrica e pinces principessa. Mi sono innamorata di questo modello appena ho iniziato a cucire, ma ho capito subito che era sopra le mie possibilità, ma l'ho salvato tra i cartamodelli che mi sarebbe piaciuto cucire un giorno.  
It just had to be a muslin to understand the alterations to make, but then I am passionate and it became a 100% wearable jacket. I confess I made it almost a year ago, but I've already used it very much because I really like this jacket with sporty cut and asymmetrical zipper. I fell in love with this pattern when I started to sew, but I quickly realized that it was above my ability, but I saved it between the patterns that I would like to sew a day.

Denim jacket refashion

19 April 2016
Cara giacca jeans,
       quanto tempo è passato dall'ultima volta che ti ho indossato! Mi è molto dispiaciuto averti lasciata chiusa nell'armadio tutti questi anni... Chissà che noia! Finalmente ho avuto l'ispirazione giusta, anche se inaspettata, per darti una nuova vita: dobbiamo ringraziare l'arrivo della primavera, il cambio degli armadi e l'omino addetto al volantinaggio.
Dear denim jacket,
          how are you? I left you in my wardrobe for so many years, was it really boring? I felt a little bit sorry to see you hanging there, unused. But I finally had the right inspiration, a little bit unexpected, to give you a new life: we have to thank the arrival of spring and the postman.

Le Dormiglione: una nuova avventura

07 April 2016

(English text below)
Ecco, l'ho fatto: mi sono buttata e ho aperto un piccolo shop su alittlemarket.it. Per chi mi segue su Facebook e Instagram, non è una novità, dato che ho incominciato questa nuova avventura alla fine di novembre.
Non so il perché, ma sono stata molto indecisa se parlarne qui sul blog, ma alla fine ha vinto la voglia di raccontare come sono nate le Dormiglione, le mascherine per dormire dalle fantasie divertenti che popolano il mio negozietto.

Burda Young sweatshirt n. 6718 "husband" version

15 March 2016
"Hai fatto qualcosa a tutti, ma per me ancora niente..." mi ha detto mio marito qualche tempo fa. Come dargli torto? Era semplicemente la verità. In tutta onestà, avevo già comprato il tessuto per la sua felpa già a dicembre, con l'intenzione di regalargliela a Natale, ma non sono proprio riuscita a cucirla. Così dopo aver finito la mia ultima felpa, ho capito che era giunto il momento di mettermi a realizzare la sua felpa. 
"You sewed something for everyone, but for me still nothing ..." it's what my husband told me some time ago. How to blame him? It was simply the truth. To be honest, I had already bought the fabric for his hoodie in early December because I wanted to give it to him for Christmas, but I couldn't. So, when I finished my last sweatshirt, I realized it was time to start sewing his sweatshirt. 

Cowl neck sweatshirt

29 February 2016
Felpe a go go, ve l'avevo detto. Uscirò prima o poi da questo tunnel, ma ora come ora mi è difficile abbandonare questo cucito veloce e divertente.
I love making sweatshirts in this period, because I need to make some fast and fun sewing. Sorry, but not so sorry.

Archer button up shirt

05 February 2016
Pensavo stesse scherzando, pensavo fosse la solita frase che in genere la gente mi dice quando scopre che so tenere un ago in mano. Invece no. La zia di una mia amica era seria: mi ha messo in mano uno scampolo di tessuto e mi ha chiesto di farle una camicia su misura. E’ stato quello il momento in cui è incomiciata l’altalena di emozioni che mi ha abbandonata solo quando gliel’ho consegnata: dall’entusiasmo di poter cucire qualcosa per uno sconosciuto al terrore di sbagliare tutto, ma proprio tutto.  
I thought she was joking, I thought it was the usual phrase that generally people say when they discover that I sew. But no. My friend’s aunt was serious: she gaves me the fabric and asked me to sew a shirt for her. That was the moment in which the seesaw of my emotions began. From the enthusiasm to sew something for a stranger to the fear to make a big fail. 

Christmas gifts part #2

19 January 2016

Per i regali di Natale di quest'anno avevo le idee chiare: volevo che la maggior parte fossero handmade. Così, oltre alla felpa per mio fratello, ho pensato di confezionare a zie ed amiche dei piccoli pensieri fatti a mano da me. Beh, direte voi, che ci vuole? È che le cose, quando hai un programma preciso in mente, andranno sicuramente all'esatto contrario. Avevo calcolato di avere tutto dicembre per realizzare quanto avevo in mente, ma mi sbagliavo: la mia piccola peste di 3 anni è stata malata per i primi 15 giorni del mese, rendendomi impossibile fare qualunque cosa. Appena è guarita, con solo una decina di giorni disponibili, mi sono messa al lavoro.
For last Christmas I wanted that most of my gifts were handmade. In addition to the sweatshirt to my brother, I thought to give to aunts and friends little things, of course handmade by me. Well, you say, what does it take? But it's normal that, when you have a plan, it will surely go wrong. I thought to have all December to made all the gifts, but I was wrong: my little 3yo pest has been ill for the first 15 days of the month, making me unable to do anything. With only ten days available, I started to work hard ;-)

Burda Young Sweatshirt n. 6718

07 January 2016
Burda Easy felpa uomo 6718
Regali di Natale parte #1  -  Christmas gifts part #1